stampa facebook
30
LUG
SOUxOSTUNI Officine Tamborrino- la scuola di architettura per bambini

Sta per iniziare in Puglia un viaggio meraviglioso verso la scoperta del bello e il mondo del progetto: la SOUxOSTUNI Officine Tamborrino, la scuola di architettura per bambini che forma le giovani generazioni ad   essere cittadini più consapevoli e responsabili. 

L’esperienza di SOU Scuola di architettura per bambini è un progetto di Farm Cultural Park, iniziato quattro anni fa a Favara( AG), con la missione di stimolare la riflessione, la progettazione e l’azione per un miglioramento della società, ma anche di promuovere ed educare a valori di accoglienza, partecipazione, tolleranza e solidarietà, generosità e impegno sociale. 

L’obiettivo è abituare i bambini alla libertà del pensiero, alla magia della creatività, al desiderio di rendere possibile l’impossibile e di realizzare i propri sogni. 

La scuola, per bambini dai 7 ai 12 anni, è specializzata in attività educative dopo scuola, legate all’urbanistica, all’architettura e all’ambiente, alla costruzione di comunità, ma anche all’arte, al design, all’agricoltura urbana e all’educazione alimentare. 

L’ attività scolastica di SOUxOstuni inizierà il prossimo 18 settembre e avrà come tema “Human Forrest”, cioè il ripensamento di un nuovo eco-sistema urbano. 

Un progetto educativo multidisciplinare che metterà insieme architetti, urbanisti, paesaggisti, botanici, arti- sti, antropologi, sociologi, medici e giuristi per educare i giovani studenti di Sou, al valore della cultura e delle buone pratiche culturali, ambientali e civiche per il benessere delle persone e delle comunità. 

Da sempre Officine Tamborrino desidera di replicare SOU a Ostuni per donare al territorio una grande risorsa di crescita e diffondere la cultura del progetto tra i giovanissimi, vero e unico patrimonio per un pianeta migliore.

Le parole di Licio Tamborrino  AD di Scaffsystem, azienda madre di Officine Tamborrino, raccontano bene lo spirito “Ritengo  che un progetto di questo tipo sia di grande valore  per il nostro territorio come del resto per qualsiasi città, i ragazzi vanno rimessi al centro delle nostre attenzioni e vanno coltivati come delle piante con amore e nutrimento”. Immaginazione, cultura e responsabilità saranno il nutrimento di SOUxOStuni, scuola che educa le nuove generazioni ad essere cittadini più esigenti.

La designer Sara Mondaini è il direttore voluto da Officine Tamborrino per l’anno accademico 2020-21, la quale declinerà il tema annuale, il piano delle lezioni e selezionerà meravigliosi docenti provenienti dal territorio pugliese e nazionale a insegnare ai piccoli alunni. Sara Mondaini sarà affiancata da un giovane team che seguiranno da vicino i bambini e i laboratori.

Martedì 4 Agosto alle 18.00 negli spazi di Officine Tamborrino si svolgerà un incontro di presentazione  della scuola SOUxOStuni , dove si potrà capire meglio  l’esperienza della scuola attraverso video, racconti e le parole in diretta di Andrea Bartoli, fondatore di Farm Cultural park e SOU, e di Marco Imperadori, professore del Politecnico di Milano e membro onorario del comitato scientifico di SOU.

SOUxOStuni è una bellissima sfida da intraprendere tutti insieme, perché è dalla scuola che si costruisce il futuro e cittadini migliori, degli amministratori migliori, e probabilmente anche un Paese più pulito e ancora più bello. 

 

 ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::.

FARM CULTURAL PARK è uno dei progetti più effervescenti di ripensamento e rinascita di città moribonde. E’ vincitore di innumerevoli premi tra cui il prestigioso premio della omonima Fondazione Americana Curry Stone Design Prize, come una delle 100 esperienze internazionali che hanno prodotto maggiore impatto sociale nel mondo negli ultimi dieci anni; invitato nel 2012 e nel 2016 alla Biennale di Architettura di Venezia e pubblicato nei più importanti media nazionali ed internazionali come The Guardian, Vogue e Domus.Negli ultimi anni è stato presentato a Washington, Pittsburgh e Detroit ospite del Dipartimento di Stato Americano, al Dublin Global Platform, ospite dell’Unione Europea, a Meishan in Cina ospite dell’Unesco e ad Abu Dhabi in occasione del World Urban Forum 10 ospite dell’Unesco. Farm Cultural Park è un progetto di Andrea e Florinda, una coppia di professionisti che avevano e hanno grande passione per la cultura del contemporaneo e il grande sogno di migliorare piccole porzioni di mondo. Dedicandosi alla propria passione, guidati dall’amore per le loro figlie Carla e Viola, non hanno aspettato che qualcuno cambiasse la loro città, ma hanno deciso di dedicare tutta la loro vita ad un grande processo di trasformazione.

 

OFFICINE TAMBORRINO progetta e produce arredi in metallo per uso residenziale e per spazi aperti alla condivisione. Il brand esprime una sensibilità estetica e progettuale ispirata alla semplicità e alla linearità che ha caratterizzato il design italiano. La ricerca sui materiali ruota intorno alle applicazioni dell’acciaio nell’interior design e delle sue proprietà intrinseche di solidità, stabilità e leggerezza. Il progetto valorizza il know-how e la tradizione della famiglia Tamborrino e della storica azienda Scaffsystem attiva a Ostuni, in Puglia, nel settore delle strutture in metallo per la logistica e l’architettura. Officine Tamborrino incarna la tradizione del Made in Italy, la continuità dell'impresa familiare e il dinamismo di chi fa innovazione a partire dalla propria identità. Oggi Officine Tamborrino è un brand aperto al confronto con progettisti esterni, ma anche laboratorio creativo che partendo dalla ricerca sulla materia e dalla competenza nella lavorazione dell’acciaio, sviluppa oggetti d’arredo unici ispirati ai valori della sostenibilità e della qualità. Officine Tamborrino è, inoltre, impegnata da sempre sul proprio territorio e in prima linea a favore del sociale, della formazione e della cultura.

 

SARA MONDAINI

Nasce a Rimini nel 1979. All'età di 8 anni davanti allo splendore degli scavi di Pompei capisce che la sua passione sarà l'arte e l'architettura. Frequenta il Liceo Artistico di Ravenna e successivamente l'università  del progetto di Reggio Emilia, dove ha avuto l'opportunità di conoscere artisti e progettisti internazionali. Dopo l’università, si trasferisce a Milano, dove collabora per 13 anni con l'architetto Ferruccio Laviani progettando allestimenti, mostre, case private, negozi, locali pubblici e prodotti per grandi brand come Dolce&Gabbana, Kartell, Flos, Foscarini, Piper-Heidsieck, De Padova. Nel 2013 si trasferisce in Puglia dove progetta Xfood, il primo ristorante sociale pugliese, che le varrà la candidatura al Compasso d'Oro ADI 2016. Inizia con Officine Tamborrino una collaborazione che la porterà a progettare, in occasione del Fuorisalone 2015, Feeding Creativity, un temporary restaurant di OT e XFOOD. Per l'occasione disegna il tavolo "Let's Talk"e l'anno seguente, all'interno della collezione "O" di Alessandro Guerriero, il tavolo "Periplo". In questi anni pugliesi partecipa a mostre di Art Design insieme ad artisti e designer come Alessandro Guerriero, Riccardo Dalisi, Ugo La Pietra, Patrizia Pozzi. Oggi continua a progettare case per privati e concept per locali pubblici, eventi e fiere e a disegnare pezzi unici per i suoi clienti.

info@officinetamborrino.com


stampa facebook