stampa facebook
9
MAG
Design e Mezzogiorno tra storia e Metafora - 13 maggio 2016 - OT Store

Presentazione del libro  DESIGN E MEZZOGIORNO TRA STORIA E METAFORA

di Renato De Fusco e Raffaella Rosa Rusciano

13 maggio 2016, ore 18.30    Officine Tamborrino / Presidio ADI di Brindisi e Provincia

Interventi di: Luciano Galimberti, Salvatore Cozzolino, Gianni di Matteo e Roberto Marcatti

ADI Delegazione Puglia e Basilicata e Officine Tamborrino presentano il libro di Renato De Fusco e Raffaella Rosa Rusciano Design e Mezzogiorno tra storia e metafora, edito da Progedit, che per la prima volta mette a confronto il design, inteso come metafora del progresso, e il Mezzogiorno, come metafora del mancato sviluppo. Il rapporto è anche storico: il Regno delle Due Sicilie coincide cronologicamente con la Rivoluzione industriale, anzi il Sud talvolta anticipa con i suoi primati quanto avveniva in Inghilterra e in Francia, tant’è che quello delle Due Sicilie era non solo il più importante Stato italiano, ma il terzo in Europa.

Il saggio racconta le vicende che portarono il regno meridionale dall’agricoltura all’artigianato e da questo al design, il fenomeno delle aziende straniere che venivano a investire al Sud; lo sviluppo artistico e culturale di quest’ultimo (il Liberty nasce a Palermo); il contributo allo sviluppo industriale dato dai Borbone e quello dovuto agli imprenditori siculo-napoletani; la coesistenza di una economia protezionista con un’altra liberistica.

Il libro non si esaurisce in vicende politiche, industriali ed economiche. In esso si tratta lungamente anche di personaggi famosi, di illuministi nostrani, di grandi famiglie, di usi e costumi. 

Dopo la scorsa presentazione avvenuta alla Triennale di Milano, il libro di De Fusco e Rusciano approda in Puglia e avvalora l’effettiva rinascita del Sud, raccontandolo  attraverso il fare quotidiano e il fare impresa.

Al tavolo della presentazione siederanno  l’arch. Luciano Galimberti - Presidente ADI Nazionale, l'arch. Salvatore Cozzolino - docente alla Seconda Università di Napoli, l’arch. Gianni Di Matteo - Docente di Sociologia all'Accademia Abadir di Catania, l’arch. Roberto Marcatti - Presidente ADI Puglia e Basillicata . Saluti e introduzione di Licio Tamborrino- AD Scaff System /Officine Tamborrino.

 

La Lecture fa parte del programma itinerante  "DESIGN CULTURE LECTURE SERIES" messo in atto dalla Delegazione ADI Puglia e Basilicata.

 

Officine Tamborrino / Presidio ADI di Brindisi e Provincia

Contrada Madonna della Nuova, SS 16

72017 Ostuni (BR) 

info@officinetamborrino.com

 

 

Gli autori

Renato De Fusco è professore emerito di Storia dell’architettura. Ha fondato e diretto la rivista «Op. cit.» di selezione della critica d’arte contemporanea, che si pubblica puntualmente dal 1964. Premio Inarch per la rivista nel 1967. Premio Inarch alla carriera di

storico nel 2001. Compasso d’Oro alla carriera nel 2008. È autore di una vasta bibliografia, in parte tradotta all’estero, con titoli di storia dell’architettura, delle arti figurative, di metodologia storiografica, di design. 

 

Raffaella Rosa Rusciano è architetto. Nel 2012 ha conseguito il master per la città antica di Neapolis. È assistente ai corsi di Storia dell’architettura contemporanea e di Teoria storica dell’architettura, tenuti da Renato De Fusco presso l’Università di Napoli Federico II. Ha partecipato alle conferenze-seminario sulla Storia dell’arte e sulla Storia dell’arredamento svolte alla Galleria Il blu di Prussia. Nel 2003 Ha pubblicato con Renato De Fusco il volume Tre domande, edito da Altralinea di Firenze. 

 

I relatori

Luciano Galimberti Design manager, fonda con Rolando Borsato nel 1985 BG + progettazione (www.bgpiu.it): uno studio di progettazione organizzato per processi, con l’obiettivo di superare il tradizionale ruolo artigiano degli studi professionali operando sul concetto di design thinking. Interviene nei diversi ambiti dell’abitare e del lavorare, coniugando interventi di architettura, interni, exhibit design e comunicazione. È stato per quattro anni membro del Comitato direttivo di ADI Lombardia con delega ai rapporti istituzionali.

Nel 2014 è stato eletto presidente dell'associazione e presidente della Fondazione ADI Collezione Compasso d'Oro.

 

Salvatore Cozzolino. Laureato a Napoli, nel 1982 si trasferisce a Milano per il Master alla Domus Academy e nel 1984 organizza un proprio studio professionale progettando edifici pubblici, prodotti industriali, parchi pubblici, restauri di edifici storici. Nel 1991 fonda, con Francesca Russo, Stilelibero di cui è direttore tecnico. Dal 1996 insegna progettazione in vari corsi della Seconda Università di Napoli, dal 2011 è presidente dell’ADI Campania. Ha pubblicato saggi e articoli sul tema del progetto occupandosi prevalentemente di ricerche sul rapporto tra tecnologie innovative e processo inventivo. È autore tra l’altro di Giardini Impossibili (2005) e di Visioni e Costruzioni (2007).

 

 Roberto Marcatti. Nato a Milano nel 1960, e si laurea in Architettura al Politecnico di Milano. Nel 1985 entra a far parte del Gruppo Zeus partecipando a tutte le iniziative culturali e le presentazioni delle collezioni in Italia ed all’estero. Con Walter e Riccardo Marcatti fonda lo studio Marcatti & Associati. E’ socio fondatore e vice presidente di Associazione Zona Tortona, associazione culturale no profit. E’ ideatore e curatore del progetto globale H2O – Nuovi scenari per la sopravvivenza.  Svolge attività didattica presso la Facoltà del Design del Politecnico di Milano e promuove conferenze e work-shop nelle più prestigiose Università italiane ed estere sul tema della sostenibilità, oltre ad ever pubbilicato diversi libri e saggi.

Presidente ADI della Delegazione Puglia e Basilicata da marzo 2015.

 

Gianni Di Matteo. Presidente di ADI Sicilia. Architetto con Specializzazione post-laurea e PhD in Industrial Design sui “Sistemi Produttivi Territoriali Innovativi”, è docente di Sociologia dei processi culturali presso ABADIR, Accademia di Design e Arti Visive di Catania. Dal 2011 collabora con Farm Cultural Park, Centro Culturale e Turistico Contemporaneo diffuso di Favara (AG). È stato Managing Editor del periodico telematico “PAD Pages on Arts & Design”, occupandosi  del design emergente nei Paesi della sponda Nord del Mediterraneo, ha pubblicato articoli in diverse riviste nazionali (Gap casa, Ottagono, Editoriale MODO), per il Politecnico di Milano ha redatto le voci "tipicità" e "localismo" inserite nel glossario tematico della ricerca “ME.Design”. Ha collaborato a Milano con la Galleria Opos per il contest di design “Under 35”  e la Triennale di Milano in occasione della mostra “RI-USI, materie, forme, linguaggi e risorse”. Ha avuto esperienze di docenza presso l’Istituto Europeo di Design di Milano e il Dipartimento di Design dell’Università di Palermo.

 

 

 


stampa facebook